Storia

  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /membri/comitatoferiolo/Comitato/modules/views/views.module on line 842.
  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /membri/comitatoferiolo/Comitato/modules/views/views.module on line 842.

E' nei primi anni sessanta che il Comitato Festeggiamenti Feriolese fa la sua comparsa, con la trippa alla festa del patrono (San Carlo Borromeo) e la polenta con salamini il martedì grasso. Queste tradizioni si sono arricchite di novità col passare degli anni, dai giochi per i ragazzi del carnevale (corsa dei sacchi, rottura delle pignatte, ecc.), alla consueta gara podistica in concomitanza alla festa di San Carlo.
Negli anni settanta la voglia di fare e festeggiare porta alla nascita di nuove iniziative, tra cui la visita di Babbo Natale ai bambini piccoli del paese girando di casa in casa con doni e caramelle, transitando per le strade del paese con il carretto trainato dal cavallo e accompagnato dagli zampognari che allietano l'atmosfera con arie natalizie, nonchè la distribuzione di vin brulè e cioccolata calda all'uscita della chiesa dopo la Santa Messa di mezzanotte.
Sempre in quegli anni, nel periodo estivo, un gruppo di Feriolesi che si erano rimboccati le maniche per ripulire la spiaggetta denominata il Böcc dai detriti delle annuali alluvioni (la cosiddetta buzza), decidono di farsi una pastasciutta tutti insieme lì sulla spiaggia.
All'allegra tavolata poi cominciò ad aggiungersi gente, decine di turisti si fermavano credendo di poter usufruire di un originale ristorantino all'aperto in riva al lago. Da qui nacque l'idea di organizzare una festa i cui introiti sarebbero serviti per finanziare tutte le altre iniziative del Comitato: dal Carnevale, al Babbo Natale, alle luminarie natalizie ecc. Si diede così inizio all'ormai famosa FESTA DAL BÖCC, cresciuta e organizzatasi sempre meglio grazie al grande successo riscontrato; ancor oggi meta ambita nelle serate estive da chiunque volgia mangiare e bere bene in compagnia della musica di complessini folk, in uno scenario delizioso sulla riva del Lago Maggiore in quel raccolto e romantico paesino che altri non è che: Feriolo.

2008
Marcello Malenotti